Cercare di essere anonimi in rete...

Chiariamo subito una cosa: essere completamente anonimi quando navighiamo in rete è un'utopia! Eppure ci sono tecniche e programmi che possono aiutarci a lasciare meno tracce quando navighiamo in Internet; tracce che possono essere innocue, tracce che possono essere sfruttate da malintenzionati...
"Che stupidate! Quali tracce lasciamo quando navighiamo?" alcuni di voi si staranno chiedendo. Avete ragione ad essere scettici perchè spesso queste tracce sono "invisibili" all'utente medio ed è per questo che dovete leggere questo articolo ancor più attentamente.
Iniziamo col dire che ci sono tantissimi modi con cui i siti "tracciano" i vostri movimenti, i vostri click, le vostre abitudini, perfino la zona dalla quale vi state connettendo. Fate un giretto su ip-adress e vedete un po' che vi dice...questo sito sa il vostro ip, sa il vostro Internet Service Provider (il fornitore col quale vi connettete ad Internet), sa il vostro browser, sa qual'è il vostro tipo di connessione e sa approssimativamente la zona da cui vi state connettendo! Il sito in questione è un sito sicuro e non c'è da preoccuparsi, ma sulla rete queste informazioni sono oro colato se qualcuno vuole attaccare le vostre "difese informatiche"...
Allora mi chiedo: c'è un modo per non dare via tutte queste informazioni? Certamente sì! Basta nascondere o camuffare il proprio ip, quel numero composto da 4 campi separati da un puntino. Questo ip serve a riconoscere univocamente ogni utente che naviga sulla rete!!! Camuffandolo, raggiungeremo un livello di anonimato certamente maggiore (ma mai totale). Per fare ciò ci serviamo di un programma free di nome Tor che potete trovare qui. Installandolo e configurandolo bene (seguite le indicazioni sul sito che vi ho linkato) la vostra connessione passerà attraverso vari computer sparsi nel mondo prima di arrivare a destinazione. Per spiegarci bene vi faccio un esempio: se io non ho Tor e voglio aprire il sito ip-adress la mia connessione parte dal mio computer e raggiunde "direttamente" il sito in questione: il risultato è che ip-adress vede immediatamente il mio computer! Se io invece installo Tor, la mia connessione passa prima in una catena di server posizionati in tutto il mondo e poi arriva al sito che volevamo visitare: il risultato è che ip-adress non vede più il nostro computer, ma l'ultimo server della catena!!!

Abbiamo raggiunto il nostro risultato: abbiamo camuffato il nostro ip in maniera assolutamente legale! Quando navigheremo in rete gli altri non vedranno noi, bensì un altro computer...

I contenuti di questo articolo non servono per camuffare il proprio ip per fare danni sulla rete. Sarebbe un utilizzo stupido di questo grande programma che è Tor...
Cercare di diventare anonimi in rete vuol dire cercare di conquistare la propria libertà digitale, non dimenticatelo mai!!!

13 commenti:

    Tor è utilissimo, vorrei istallarlo ...quasi-quasi ci faccio un pensierino...

    On 25 maggio 2007 18:29 RoMix ha detto...

    ma se io nn lo imposto e lo installo soltanto tor conta qualcosa?

    On 14 giugno 2007 15:10 Woznihack ha detto...

    @romix , conta che dai una mano alla comunità che c'è dietro Tor

    Comunque il sistema Tor garantisce il 99,99% di anonimità (si può dire così?) in quanto prevede un sistema particolare basato principalmente sull'uso di server (come hai detto nell'articolo) scelti in maniera randomica e questi server, non loggano assolutamente il nostro ip quindi... :D è impossibile (o quasi) fare un reverse engineering per sgamarvi!

    Non lamerate!

    @ woznihack: 99.99% forse è un po' troppo. Anche gli sviluppatori di Tor affermano che Tor non è uno strumento che assicura una privacy totale.
    Se non volete "dare nell'occhio", oltre a Tor, non dovete avere Google Bar o cose del genere, dovete disabilitare Javascript e Cookie.

    On 30 agosto 2007 02:33 Anonimo ha detto...

    caro amico io ho istalla to sia anonimi browsing che anonimus brousing sul computer e in sosyegno di cio ho istallato anche proxi way pro non so ho fatto bene?, grazie

    sinceramente non li ho mai provati.
    Ho visto il sito di Proxy Way e sulla carta sembra offrire un buon servizio.
    Però ti ripeto, non li ho mai provati e posso solo consigliarti Tor. Si installa facilmente ed è il più evoluto anonimizzatore open source in circolazione...

    On 19 ottobre 2007 10:38 Anonimo ha detto...

    Per accedere alla rete occorre un'autenticazione. Il solo modo per essere invisibili è che quella autenticazione sia falsa. La navigazione attraverso proxy da solo una falsa sensazione di anonimità, in quanto rende la vostra presenza localizzabile nel proxy, quindi è più facile da reperire, a meno chè non siate voi i padroni del proxy...

    @ anonimo: in parte la penso come te. Però per quanto riguarda i proxy, sicuramente è probabile che i proxy conservino i log, però ricordati che con Tor il percorso che segue la tua connessione viene comunque crittografato: quindi un proxy conosce solo il proxy precedente e il proxy successivo della catena. Quindi "in teoria" è impossibile (o estremamente difficile) ricostruire il percorso.

    On 5 novembre 2007 16:48 Anonimo ha detto...

    Tor fa rallentare il download delle pagine e quindi si avrà una notevole sicurezza ma la velocità è al minimo!!!!

    @ anonimo: è vero, però nel file di configurazione di Tor puoi scegliere anche nodi più veloci per far transitare la tua connessione. Anche se perdi un po' di sicurezza...

    On 25 novembre 2007 11:04 Anonimo ha detto...

    ciao raga ho installato tor e tutto ok ma non riesco a scegliere quale server utilizzare vedo la lista ecc ma non so come sceglierlo vi sarei grato se mi aiutaste :D saluti

    @ anonimo: solitamente Tor fa tutto da solo, scegliendo automaticamente i server. Se vuoi, potresti modificare i file di configurazione di Tor scegliendo i server di entrata e gli exit-node... ma facendo così diminuisce l' anonimato.

    On 2 agosto 2008 22:10 Anonimo ha detto...

    Tor è il miglior anonimizzatore disponibile attualmente, ma ATTENZIONE:

    1. NON crittografa affatto tutti i pacchetti, per far questo ci vuole SSH o SSL.

    2. NON usare mai, invece di TOR i proxy server anonimi (chi li controlla?)